Ganoderma Lucidum : prevenzione contro i tumori

Di seguito alcuni articoli su un fungo . conosciuto da millenni in cina e giappone – che ha dimostrato di avere effetti antitumorali, oltre ad essere di aiuto per diverse malattie.

In Italiano esistono anche dei siti dedicati solo a questo rimedi, dove potete trovare molte altre informazioni rispetto a quelle, sommarie, proposte da noi. Vi invitiamo inoltre a fare ulteriori ricerche da soli, e consultare fitoterapeuti e medici che utilizzino questo rimedio per approfondire. 

Medicina

In Cina ed in Giappone viene coltivato sin dall’antichità, essiccato e poi ridotto in polvere; è adoperato per la preparazione di decotti, unguenti, liquori oppure viene semplicemente trasformato in compresse; secondo la tradizione, possiederebbe proprietà officinali
Alcuni studi in vitro hanno evidenziato, preliminarmente, un possibile ruolo anti-infiammatorio e di tipo citotossico oncologico dei triterpeni isolati dallo stesso

Etimologia

Dal latino lucidum, lucido, per il suo aspetto lucido, brillante, quasi laccato.

Fukumi Morishige, un dottore, che lavora nell’Istituto Linus-Pauling per Scienza e Medicina i cui fondatori hanno vinto per due volte il Premio Nobel, ha studiato i benefici del Ganoderma nella cura dei tumori e malattie cancerogene.



“In quanto chirurgo, ho costantemente a che fare con patologie cancerogene. Bisogna riconoscerle tempestivamente. La cosa migliore è la prevenzione: alcuni seguono una dieta sana e bilanciata, ma non esiste una soluzione. Secondo me il miglior mezzo preventivo a tutt’oggi riconosciuto è il Ganoderma.”


-Fukumi Morishige-


Alcuni polisaccaridi del Ganoderma hanno effetti diretti antitumorali che ritardano o inibiscono le metastasi. Non sempre il sistema immunitario è in grado di riconoscere le cellule cancerogene rendendole inoffensive e queste ultime possono evolversi in tumori carcinomatosi. Questo è più forte in pazienti immunodeficienti come quelli di AIDS.
In ambito scientifico sono stati effettuati molteplici test che hanno confermato l’effetto antitumorale del Ganoderma. Per questo l’Associazione Nazionale di Studi su patologie cancerogene USA ed il Reparto Medico Universale Nazionale USA hanno attribuito al Ganoderma poteri curativi.
Il governo giapponese ha riconosciuto il Ganoderma come cura del cancro allo stomaco.
Inoltre il Ganoderma viene impiegato anche come affiancamento non invasivo accanto a terapie invasive come chirurgia, radioterapia e chemioterapia per allievarne gli effetti collaterali.
Casi di prova del Ganoderma sul cancro:
Ecco alcuni casi in cui è stato usato il Ganoderma in pazienti affetti da cancro.
  • Una donna, cinquant’anni, con tumore al seno e metastasi ai polmoni, ha iniziato ad assumere 6grammi di Ganoderma al giorno dopo aver subito un intervento al seno. Dopo sei mesi la respirazione è migliorata ed il proseguimento dell’assunzione di Ganoderma è puramente preventivo.
  • Un’altra donna, cancro al seno e metastasi al midollo osseo, soffriva molto e non poteva dunque muovere la testa. Dopo due mesi di assunzione del Ganoderma (9-12 grammi al giorno) i dolori sono cessati e da allora cammina normalmente.
  • Un uomo, cancro all’intestino con metastasi al fegato, è stato curato per sei mesi con 6 grammi di Ganoderma ed è migliorato.
  • Un giapponese Kazuo Yoshi, cinquantasetta anni, era affetto da un tumore allo stomaco con molteplici metastasi. I medici lo hanno operato ma hanno perso le speranze e per questo motivo gli dissero che soffriva di cistifella mentre ai parenti confessarono la verità. Gli somministrarono il Ganoderma e dopo venti giorni il paziente era migliorato, dopo mesi riprese il lavoro e dopo cinque anni il tumore era sparito del tutto.
Nonostante queste eccezioni, il Ganoderma non è un rimedio miracoloso e con delle garanzie del 100%. Però per alcuni tumori (seno, prostata, utero, stomaco, intestino, pancreas) è più efficace. Il professor Lin Zhibin , guru del collegio Medico dell’Università della Medicina di Beijing, riferisce gli effetti curativi del Ganoderma anche per il cancro ai polmoni.

Proprietà del Ganoderma Lucidum
Il Ganoderma previene la formazione di metastasi dovute al cancro, attenua i dolori, accresce la durata di sopravvivenza dei pazienti. 
Appartiene alla famiglia di funghi, del Genere Poliporacee ed e` considerato un efficace trattamento contro il cancro in paesi come Giappone, Cina, Usa, Canada e Scozia. 
Una serie di ricercatori di varie nazioni, ha utilizza strumenti scientifici all`avanguardia per effettuare una serie di prove cliniche, tra questi spiccano i nomi dei Prof. Ta-Cheng del collegio medicale dell`Universita` Nazionale di Taiwan, Prof. Cheng Hui-Hua e Prof. Tung Ui-Chi del collegio medicale di Taipei. 
I risultati dei loro esperimenti hanno riscontrato che Ganoderma e` efficente nei trattamenti di cancro. Informazioni di questi esperimenti sono presentate di seguito: · Componenti anticancro di Ganoderma sono polisaccaridi e germanio · L`efficenza aumenta se si usa in combinazione con altri madicinali prescritti dal medico curante. · Interessa l`organismo, fortifica il sistema immunitario e riduce le metastasi nei tumori maligni · E` molto utile per pazienti operati di cancro all`esofago, gastrico, mammario, intestinale e uterino · Puo` eliminare emacierea cancerosa, accresce l`appetito, riduce i dolori in fase terminale del cancro. · Puo` essere utilizzato in concomittanza con altri trattamenti antitumorali: · interventi di chirurgia, radioterapia o chemioterapia. Ganoderma non produce nessun effetto secondario ma e` estremamente efficente. In base a quanto i rapporti clinici dicono, possiamo osservare che Ganoderma ha le capacita` di prevenire, sopprimere e guarire i tumori maligni.

Oltre ad effetti sulla fisiologia dei mammiferi, Ganoderma è segnalato per avere attività anti-batteriche e anti-virali. 
Da molti anni gli sono stati attribuiti diversi soprannomi, tra cui:  “re delle erbe”, “erba dell’immortalità”, “Medicina dei re e imperatori”, nei tempi antichi era riservato per gli imperatori e nobili ed era riverito come l’erba più rara e benefica della natura.

Secondo la Shen Nung Ben Cao Jing, il testo più antico e famoso di medicina delle erbe,  Ganoderma Lucidum è classificato al di sopra del Ginseng. Tutte le condizioni degenerative hanno una componente infiammatoria cronica, causata da alterazioni e da difetti di debolezza del sistema immunitario, Ganoderma funziona come un adattogeno, un adattogeno è una sostanza naturale che si trova in alcune piante rare ed erbe che proteggono il corpo contro gli effetti dello stress. Si tratta di sostanze nutritive che funzionano a livello cellulare per ripristinare, riequilibrare le cellule, e ri-generare gli organi. Gli adattogeni non sono farmaci e non hanno effetti collaterali negativi, non sono disponibili nel cibo che mangiamo, possono solo essere ingeriti come integratori, tra gli integratori naturali disponibili gli adattogeni sono considerati i più importanti per migliorare la salute e la longevità,  Ganoderma è considerato il più potente adattogeno mai scoperto. Lo stress, in tutte le sue forme (emotivo, finanziario, metabolico, ossidativo, chimico) bombarda la nostra vita 24 ore al giorno per 7 giorni e questi accumuli producono effetti negativi sulla nostra salute. Tra i numerosi vantaggi noti,  Ganoderma Lucidum è venerato per i suoi potenti immuno-rafforzanti, anti-invecchiamento e  effetti tonici generali sul corpo,  confermati dalla moderna ricerca scientifica. Ganoderma Lucidum contiene più di 150 Anti-ossidanti, più di 200 nutrienti e preso regolarmente, ripristina le funzioni degli organi generali, promuove la salute generale, supporta e regola il sistema immunitario. Inoltre combatte le malattie e le infezioni, ripristina il giusto equilibrio del pH, riduce la placca arteriosa, migliora la circolazione, aumenta l’ossigeno nel sangue.
Somministrare ganoderma in concomitanza con trattamenti di chemioterapia puo` avere degli effetti positivi nei casi di pazienti operati di cancro al seno, al colon o gastrico Nel rapporto del Dr. Hiroshi Kawai dell`universita di Kinki I soggetti sottoposti ai nostri esperimenti (pazienti affetti da vari tipi di cancro e sottoposti a trattamento nel periodo post-operatorio o dei pazienti che soffrono per causa della chemioterapia) i risultati sono stati notevoli. 
Dopo la Mastectomia seguita dalla chemioterapia, il volto della paziente e` diventato di colore scuro, dopo un mese di somministrazione di ganoderma il suo colore e` tornato normale. 
Altri pazienti hanno assunto Ganoderma con altri rimedi naturali, in dieci giorni dopo l`operazione per un cancro al colon, in conseguenza a traspirazione notturna e` sparito, ed e` ricominciato l`appetito. Dopo ever sostenuto un intervento chirurgico per cancro gastrico una serie di pazienti hanno accusato mancanza di appetito, dopo aver consumato sei capsule per giorno, questa situazione si e` ribaltata. 
Analizzando i casi descritti possiamo affermare che somministrando Ganoderma durante la chemioterapia, puo` essere un valoroso trattamento ausiliare per attenuare gli effetti della stessa
Precedente Ascite : Rimedi naturali preparati in casa Successivo Valeriana e Melissa , Proprietà e benefici